djembè e percussioni africane

Qualche cenno sull'argomento:

percussioni africaneSanto Vitale presenta il primo corso di percussioni sui ritmi tradizionali del West Africa: Guinea, Mali, Burkina Faso, Senegal, Costa d’Avorio.

I tamburi parlano e la cosa importante è ascoltarli, capirli e consentirgli di esprimere il ritmo che vogliamo suonare. 

La musica è uno strumento di comunicazione sociale “solido” all’interno di un villaggio e a prescindere dallo scopo per cui viene prodotta, è la poliritmia la caratteristica base, ovvero la capacità di sviluppare contemporaneamente diversi ritmi e di mantenerli in modo costante ed uniforme, senza che uno prevarichi su di un altro. Studieremo il Djembè, i tamburi bassi: Dundun, Sangban e Kengkeni. e le campane.

Il corso seguirà la metodologia utilizzata dai musicisti africani, la trasmissione orale.

Per ogni ritmo verranno studiati i pattern dei diversi tamburi, variazioni, evoluzioni, break e i canti ad esso abbinati.

Il corso trasmette grande grinta e forti emozioni.