La Bottega delle Percussioni è  un punto di riferimento per chi vuole accostarsi al mondo delle percussioni e a chi ne vuole intraprendere uno studio serio e approfondito.

I nostri metodi di insegnamento variano a seconda del docente, dello strumento insegnato, del tipo di corso, dell’età degli studenti e del loro livello di competenza. Vengono utilizzate sia pratiche di insegnamento/apprendimento basate sull’oralità sia elementi di notazione musicale. Tutto ciò al fine di curare prima d’ogni cosa le possibilità espressive di ciascun allievo.

Ai nostri studenti cerchiamo di trasmettere l’importanza ed il valore del suono delle proprie mani in quanto mezzo privilegiato di espressione musicale. Pertanto, oltre l’aspetto ludico delle attività didattiche, vengono curate la disciplina e la costanza nello studio dei rudimenti e delle tecniche, prima delle mani e, poi, del proprio strumento.

La bottega delle percussioni segue diversi percorsi a seconda dell’utenza che ad essa si rivolge. Al link corsi trovate tutte le info su orari e maestri. L’anno scolastico comincia a fine Settembre con l’evento Ritmo a porte aperte dove vi diamo la possibilità di ascoltare e scegliere il vostro strumento e finisce a giugno con il saggio dei nostri studenti. 

I fondatori

Santo Vitale

Salvo Compagno

Daniele Schimmenti

Claudia Vitale

I tamburi fanno rumore e per questo quasi tutte le narrazioni che li riguardano cominciano con il racconto del duro lavoro per recuperare uno spazio dove possano essere suonate, studiate e costruite.

La nostra storia non fa eccezione. Nel 2006, per saldare il debito con un’irrinunciabile passione, Santo Vitale unisce alla sua energia quella di Salvo Compagno, Daniele Schimmenti e Claudia Vitale che fanno loro il sogno di costruire a Palermo il luogo dei tamburi, “la bottega delle percussioni”.

Nei locali di una vecchia stalla custodita nel perimetro delle antiche mura dello Spasimo, a Palermo, cominciano i lavori di recupero e allestimento dai quali prenderanno forma 5 ambienti che piano piano si coloreranno di tamburi, arnesi artigianali, accessori didattici, tecnologie e della vivida luce emanata da un sogno che prende forma.

In questi anni la “bottega” ha ospitato corsi di percussione etnica, laboratori di fabbricazione e gruppi di musica d’insieme, concerti e conferenze.
I seminari con maestri di fama internazionale rappresentano un patrimonio ormai acquisito per la cultura ritmica della città di Palermo.